Sei un nuovo utente ?

DOSSIER GIURISPRUDENZIALE
Danni costruttivi, responsabili
anche progettista e direttore lavori

Quando l’opera appaltata presenta danni costruttivi oltre all’impresa esecutrice possono essere ritenuti responsabili anche
il progettista e il direttore lavori. Una rassegna giurisprudenziale, curata dall’Ance, analizza i vari profili di responsabilità nell’appalto per vizi e gravi difetti nella realizzazione di un immobile


GESTIONE RIFIUTI
Terre e rocce da scavo,
le istruzioni del Sistema protezione ambiente

Pubblicate dal Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente – Snpa, le linee guida sull’applicazione della disciplina per l’utilizzo delle terre e rocce da scavo. Si tratta di istruzioni operative sulla materia redatte in coordinamento tra le Arpa regionali


AGENZIA DELLE ENTRATE
Acquisto case con ampliamento, il bonus spetta solo sull’esistente

Nei casi di ristrutturazione edilizia su un edificio senza demolizione e con ampliamento di volumetria, la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto delle singole unità immobiliari spetta unicamente per le spese relative alla parte già esistente del fabbricato. Lo afferma l’Agenzia delle Entrate precisando che l’ampliamento del fabbricato originario è qualificabile come nuova costruzione, caso in cui non si ha diritto all’agevolazione


MOBILITAZIONE
#Bloccadegrado: prima tappa romana
nel centro storico della Capitale

Appello del presidente Buia a amministrazioni e cittadini: "Insieme per combattere il degrado"




MINISTERO ECONOMIA E FINANZE
Immobili di impresa, aggiornati i coefficienti Imu e Tasi 2019

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del ministero dell’Economia con il quale sono stati aggiornati i coefficienti da utilizzare per il calcolo dell'Imu e della Tasi 2019 per gli immobili classificabili nel gruppo catastale D, non iscritti in catasto ed interamente posseduti da imprese

CONVEGNO 14 MAGGIO 2019
Sbloccacantieri: serve certezza su regole e risorse

Certezza sulle regole e sulle risorse per far ripartire le opere che servono al Paese. E' questa la principale richiesta che l'Ance ha avanzato a Governo e Parlamento, ora che il decreto sbloccacantieri è in fase di conversione al Senato



L’ANCE PER LE IMPRESE
Pagamenti pa,
per la Ue inderogabile
il limite dei 30 giorni

La Commissione europea, in risposta ad un interpello dell’Ance sulla legittimità delle clausole in deroga contrattualmente previste nei bandi Anas e Rfi, ha precisato che i pagamenti degli stati di avanzamento lavori devono avvenire, senza eccezioni, entro 30 giorni dalla data di emissione del Sal. La riduzione dei tempi di pagamento da parte di tutte le stazioni appaltanti, in linea con quanto disposto dalla giurisprudenza europea in materia di ritardo dei pagamenti, sarebbe in grado di portare nelle casse delle imprese oltre 5 miliardi di euro






Decreto Crescita: ok alle proposte Ance sulla rigenerazione urbanaSbloccacantieri: misure più stringenti per le opere utili al Paese

Sbloccacantieri: tutte le novità
per il settore delle costruzioni
Sbloccacantieri in Gazzetta, nuove
modifiche al Codice dei contratti

Sbloccacantieri, le nuove norme
su rigenerazione urbana e ambiente
Sbloccacantieri, nuova esclusione
per irregolarità fiscali e contributive

Attività Ue per le costruzioni,
on line il report del 30 aprile
Codice antimafia: l’eccessiva
genericità è incostituzionale

Ecobonus su singole unità:
le regole per la cessione del credito
Bonus ristrutturazioni: ok anche
se non si comunica all’Enea

Detrazione Eco-Sisma bonus,
chiarimenti su cessione del credito
Misure straordinarie di gestione,
le nuove linee guida Anac

Legge europea 2018, dal Senato l’approvazione definitivaDef 2019: le risoluzioni
approvate dal Parlamento

Classificazione dei rifiuti: indicazioni
dalla Corte di giustizia Ue
Trasporti eccezionali: obbligo
di preavviso di transito

Crisi d’impresa: la disciplina
delle procedure d’allerta
Immobili da costruire: le novità
sulla tutela degli acquirenti

Privacy, pubblicato il piano
ispettivo del 1° semestre 2019
Fondo nazionale Ape,
sottoscritto l’accordo nazionale