CENTRO STUDI

Fondi strutturali europei: gli atti del seminario Ance
2 Marzo 2016 
Mercoledì 2 marzo si è tenuto presso la sede Ance il seminario sulla programmazione dei fondi strutturali europei per il periodo 2014-2020.
Le relazioni iniziali sono state svolte dal Vice Presidente Ance per il Centro Studi, Ing. Rudy Girardi, e dal Delegato Ance per l’utilizzo dei fondi europei diretti e indiretti, Ing. Domenico De Bartolomeo, che hanno sottolineato la necessità di invertire la logica di approccio, partendo dai progetti che corrispondono alle esigenze e ai bisogni delle città e dei territori e non dai bandi e svolgendo la sequenza obiettiviÞ progettiÞ fondi in questo ordine e non al contrario, come è stato fatto finora.
I rappresentanti dell’Ance hanno evidenziato anche che la partnership è fondamentale per definire una visione dello sviluppo a livello locale e assicurare il coinvolgimento dei capitali privati. Inoltre, le risorse pubbliche devono essere utilizzate per governare il processo di sviluppo territoriale e/o di riqualificazione urbana ed intervenire solo su operazioni strategiche per lo sviluppo e/o la riqualificazione, che corrispondono alle esigenze e ai bisogni delle città e dei territori.
Successivamente sono intervenuti il Direttore Generale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, Dott.ssa Maria Ludovica Agrò, i responsabili delle autorità di gestione dei Programmi Operativi Regionali di Calabria (Dott. Paolo Praticò), Puglia (Dott. Pasquale Orlando) e Veneto (Dott. Pietro Cecchinato) e l’Amministratore Delegato di Invitalia SpA, Ing. Domenico Arcuri, per presentare le rispettive esperienze in materia di governance e attuazione dei fondi strutturali europei.
Dopo l’intervento di saluto, in videoconferenza da Bruxelles, da parte del nuovo Capo Unità Italia-Malta della DG REGIO della Commissione Europea, Dott. Christopher Todd, il responsabile della nuova Struttura di Missione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Prof. Ennio Cascetta, ha illustrato il lavoro che sta svolgendo in termini di pianificazione strategica degli interventi infrastrutturali.
Il Presidente dell’Ance, Ing. Claudio De Albertis, ha concluso i lavori sottolineando, tra l’altro, la necessità di assicurare che le risorse pubbliche a disposizione siano viste non più come mere opportunità di lavoro ma come un elemento catalizzatore dei processi di sviluppo territoriale e di riqualificazione urbana. Inoltre, ha evidenziato che la programmazione dei fondi europei e nazionali 2014-2020 e l’Agenda Urbana Europea rappresentano una grande occasione per rilanciare le politiche urbane nel nostro Paese.
 
 
In allegato è disponibile la documentazione presentata nel corso del seminario.