Sei un nuovo utente ?

ACCORDI SUL CREDITO

Accordo Ance-Crédit Agricole
23 Novembre 2020 

L’Accordo prevede l’impegno della Banca ad acquistare tutti i crediti fiscali derivanti da interventi di valorizzazione del patrimonio edilizio (superbonus 110%, eco bonus e sisma bonus “ordinari”, bonus facciate, bonus ristrutturazioni, bonus fotovoltaico e bonus per le colonnine elettriche).

Credit Agricole si impegna, inoltre, a riconoscere all’impresa cedente l’importo completo del corrispettivo contrattuale esposto in fattura inerente l’intervento agevolato i cui costi, principali e accessori, rientrano nell’aliquota del 110%.

Inoltre l’Accordo prevede:

- un supporto per l’accesso delle imprese alle misure del Decreto Liquidità in materia di credito garantito dal Fondo di Garanzia PMI e dalla Garanzia Italia di Sace, anche facendo ricorso alle valutazioni del sistema di analisi realizzato da Ance, in collaborazione con Modefinance, denominato “Ti Accompagno In Banca”;

-  un plafond dedicato  per  operazioni e imprese virtuose che investono nell’economia circolare, a cui fa ad aggiungersi un supporto a imprese che abbiano avviato una  riorganizzazione dei processi produttivi ed il contenimento dei consumi con l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili;

- il supporto ai clienti privati per interventi di riqualificazione energetica degli edifici fino a  75mila queo  per il miglioramento dell’isolamento termico dell’edificio o per la sostituzione di impianti di riscaldamento/raffreddamento con soluzioni tecnologiche avanzate;

- la concessione di mutui casa a condizioni agevolate per l’acquisto di immobili aventi classe energetica virtuosa (classe energetica A o B) oppure per ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica di 2 classi o del 30%;

- lo sviluppo di operazioni di factoring per il sostegno ai fornitori;

- la proposta di soluzioni di natura assicurativa per proteggere l’attività di impresa e tutelarne l’equilibrio finanziario, contribuendo alla continuità dell’attività di impresa in caso di imprevisti.

In allegato il testo dell’accordo e un riepilogo della struttura territoriale della Banca e i referenti a cui le imprese potranno far riferimento per avviare le procedure di cessione dei crediti